Le diverse applicazioni industriali dei nastri trasportatori

12/11/2014 posted by

Se pensiamo ad un moderno stabilimento, ad un capannone industriale di un qualsiasi settore produttivo, probabilmente immaginiamo un impianto quasi del tutto automatizzato, in cui i macchinari operino in continuità per trasformare le materie prime nei prodotti finiti che poi potremo acquistare. Ma anche con i macchinari automatici più moderni e veloci, come potrebbe un’azienda sostenere i necessari ritmi produttivi se i trasferimenti da un punto all’altro della catena di produzione fossero lenti e discontinui? Ogni vantaggio dell’automazione verrebbe vanificato. Per fortuna, i nastri trasportatori sono ormai una realtà onnipresente nell’industria, e in ogni settore permettono di risolvere quei problemi caratteristici che rischierebbero di compromettere il buon funzionamento del sistema. Qualche esempio?

Nell’industria manifatturiera, il problema principale è legato a due elementi: la dimensione dei pezzi da trasportare e la complessità dei percorsi che devono effettuare. Fortunatamente, i nastri trasportatori a passo multiplo hanno maglie metalliche tanto strette da costituire una superficie praticamente piana e continua, e possono essere utilizzati anche su percorsi curvi o in salita e in discesa, con appositi “facchini” e sponde che non facciano cadere i pezzi.

Nel campo alimentare, d’altro canto, la prima preoccupazione è sicuramente per l’igiene, che deve essere costantamente garantita: e i nastri trasportatori in rete metallica di acciaio inox sono perfetti per risolvere questa esigenza, dato che sono semplicissimi da pulire a fondo e non offrono alcun rifugio a batteri e resti alimentari che potrebbero decomporsi.

E che dire dell’industria pesante, come ad esempio quella dei trattamenti termici sull’acciaio? Le temperature che vengono raggiunte dai pezzi, e ancor più quelle all’interno dei forni, sono tanto elevate che potrebbero causare grossi incidenti e problemi. Solamente i nastri trasportatori in rete metallica sono in grado, quando opportunamente trattati, di sopportare tali temperature adattandosi senza danno e mantenendo la propria funzionalità per lungo tempo.

E non dimentichiamo, in conclusione, l’industria ittica. Continuamente immersi nell’acqua salata, i nastri trasportatori in acciaio inox sono i soli a poter operare a lungo senza subire alcun tipo di danno; inoltre, la loro struttura a maglie effettua un costante filtraggio dell’acqua stessa, velocizzando l’intero processo di lavorazione – sempre un vantaggio importante, quando si lavora con il cibo.

Nessun commento