La revisione auto è una delle scadenze fondamentali per i possessori di vetture, prevista da apposita normativa, deve essere effettuata come riportato dalle scadenze amministrative, pena multe e sanzioni in caso di controlli. Ci spiega tutto Autronica, officina a Tavagnacco (UD).

Quando bisogna fare la revisione auto

La prima revisione deve essere eseguita dopo quattro anni dalla prima immatricolazione dell’auto, entro la fine del mese in cui è stato rilasciato il libretto di circolazione. Le vetture immatricolate da più di quattro anni devono invece essere revisionate ogni due anni. Indipendentemente dalla tipologia di vettura e dagli anni, queste scadenze sono valide per tutti: automobili, caravan, veicoli per il trasporto di oggetti, motoveicoli, ciclomotori. La revisione invece per le auto destinate al trasporto di persone come taxi e autonoleggi dovranno farla ogni anno. Anche le auto di interesse storico che godono quindi di particolari agevolazioni, sono tenute a procedere ogni due anni. In caso di veicoli immatricolati prima del 1° gennaio 1960 è possibile effettuare la revisione presso la Motorizzazione Civile, per quelli posteriori è possibile richiederla anche ai centri privati.

Mancata revisione dell’auto: cosa prevede la normativa

Il Ministero dei Trasporti ha creato apposita normativa in materia, il termine ultimo per poter effettuare la revisione è l’ultimo giorno del mese in cui si è fatta l’ultima revisione. Qualora venga effettuato un controllo e la vettura risulti senza revisione è prevista una sanzione amministrativa che va dai 169 ai 679 euro, costo che raddoppia se vi sono altre revisioni mancanti negli anni prevedenti. Chiunque abbia la revisione scaduta non può circolare sulla vettura a meno che non si sta recando presso il centro di revisione stesso. Qualora si sia ricevuta una multa e si venga nuovamente fermati alla guida del mezzo sospeso, è possibile ricevere una ulteriore sanzione dai 419 ai 1682 euro con ritiro della carta di circolazione.

Dove fare la revisione auto

Per effettuare la revisione si hanno a disposizione due opzioni: recarsi presso un ufficio della Motorizzazione Civile oppure rivolgersi ad un’officina specializzata che effettui questo servizio. È bene per gli automobilisti sapere che dal 2016 è attivo il collaudo video sorvegliato, questo vuol dire che i centri privati e la Motorizzazione Civile sottopongono le vetture alla revisione attraverso un sistema che sorveglia il corretto svolgimento della stessa. Questo per evitare episodi accaduti in passato in cui i test non venivano eseguiti in modo imparziale. La revisione è obbligatoria per la sicurezza del mezzo e soprattutto di chi viaggia, per questo è molto importante.