Se si dovesse pensare ad un luogo in cui lo spazio abbonda, gli Stati Uniti d’America vincerebbe il premio come il paese le cui dimensioni sono associabili a quelle di un continente. Gli stati americani si estendono su un territorio molto vasto e variegato, con 6 diversi fusi orari, per cui trasferirsi da un paese europeo ad uno americano, porterà ad uno sconvolgimento radicale del proprio orologio biologico. Questi paesi, dalla storia millenaria, non hanno coltivato il medesimo  passato del continente europeo. Sono paesi, quelli americani, caratterizzati da un mix di culture, storie, comunità che affondano le loro radici nel popolo indiano d’America. Vivere negli Stati Uniti è una vera e propria immersione in una nuova realtà dalle dimensioni esasperate, un’opportunità per scoprire un mondo interno ad altri mondi più piccoli. I paesaggi variano molto anche all’interno dello stesso Stato e si può manifestare, in chi lo visita per la prima volta, la sensazione di viaggiare per il mondo semplicemente salendo su un fuoristrada.

I nativi d’America

La varietà di stati e di usi e costumi all’interno del medesimo territorio, nasce probabilmente dal fatto che, la popolazione dei nativi americani, era divisa in circa 250 tribù, distribuite in tutto il continente nordamericano, dall’aria settentrionale a quella meridionale. Quelle più famose erano quelle degli Apaches, dei Sioux, dei Navajo, degli Cheyenne e dei Mohicani. Ogni tribù aveva un capo, il cui compito era quello di stabilire le regole e le abitudini della comunità. Tutti gli appartenenti alla tribù avevano un compito da svolgere e, se questo non veniva adempiuto, il meccanismo comunitario subiva danni sostanziosi. I pellerossa sono il fondamento sociale della comunità americana odierna e, trasferirsi in America significa assumere usanze le cui origini non sono minimamente vicine a quelle del popolo europeo.

Perché andare in America?

Trasferirsi in America può essere piacevole non solo per le tradizioni che cela in quanto stato, ma anche per le praticità che offre in quanto ad assetto organizzativo. La vita lì è semplice:si possono trovare  fermate degli autobus in ogni angolo, negozi ovunque, supermercati aperti continuamente. Le città sono suddivise in iblocks, ovvero comuni isolati, e le strade sono tutte dritte, quindi è impossibile perdersi. Tutto è pensato per rendere la vita più semplice e accessibile a chi ha in mente un futuro trasferimento. Insomma, vivere negli Stati Uniti, significa non farsi mancare nulla e avere tutto a portata di mano e su misura di un nuovo arrivato. Visita il sito www.studiolegalecarlocastaldi.com, ed entrerai in contatto con lo studio legale Carlo Castaldi che sarà in grado di darti tutte le delucidazioni su come trasferirti in America attraverso l’aggancio che offre la carta verde.